Come cambieranno le organizzazioni dopo l’emergenza? SMART WORKING

… alcuni imprenditori stanno cercando di capire cosa succederà nel prossimo futuro, altri ignorano e semplicemente attendono “che tutto finisca”, secondo noi alcune tendenze si potranno smorzare, ma un deciso cambiamento sarà inevitabile…

Oggi facciamo qualche riflessione sullo Smart Working (o Telelavoro, ma sulla terminologia ci torneremo in un altro intervento)

Lo SmartWorking ha avuto un incremento superiore al 100%, e sicuramente la tendenza è in aumento, ma alcuni dubbi occorre porseli, visto che STRATEGICAMENTE può rivelarsi una modalità operativa preziosa:

  1. Sappiamo esattamente come funziona la legislazione che regola lo Smart Working? Siamo a conoscenza delle ultime misure adottate dal Governo che riguardano le modalità di accesso allo Smart Working? (https://www.lavoro.gov.it/strumenti-e-servizi/smart-working/Pagine/default.aspx)
  2. I nostri utenti in questa situazione di emergenza sono stati correttamente formati sulle modalità di utilizzo degli strumenti di smart working? (quali strumenti utilizzare, cos’è una VPN, come cambia il modo di accesso ai dati, cosa dobbiamo realmente sapere per utilizzare al meglio gli strumenti che abbiamo a disposizione)
  3. Abbiamo analizzato correttamente il rischio di permettere alle persone di utilizzare il proprio PC personale sul quale non abbiamo un accesso diretto per verificare le misure di sicurezza?
  4. Abbiamo previsto politiche BYOD (Bring Your Own Device) sia per tutelare l’aspetto della sicurezza sia per garantire la conformità al GDPR?
  5. La connessione casalinga è sufficiente per lavorare con efficienza da casa?
  6. E la connessione aziendale sarà in grado “di reggere” un aumento di traffico consistente?
  7. I nostri applicativi, ma soprattutto il nostro ERP aziendale è pensato per un utilizzo CLOUD oppure utilizza un quantitativo spropositato di banda?
  8. Sarà possibile ai nostri dipendenti lavorare correttamente da casa o sarò costantemente disturbato/a da bambini, dal cane, da distrazioni, da…?
  9. Fare Smart Working significa rinunciare del tutto alla socialità ed evitare completamente il contatto con gli altri? La mia carriera lavorativa ne risentirà? Come si può evitare il senso di solitudine? Lavorerò di più o di meno? (le statistiche dicono che si tende a lavorare maggiormente da casa)
  10. Abbiamo effettuato un’analisi dei rischi sui processi interessati al possibile cambio organizzativo?
  11. Siamo in grado di garantire alla Direzione il rispetto degli obiettivi di business e degli obiettivi di performance definiti?

Lo smart working è uno degli aspetti della grande trasformazione in atto legata alla digitalizzazione. Cambia il mondo del lavoro e il modo di lavorare e cambia il modo di concepire il lavoro stesso secondo paradigmi nuovi e inediti tra opportunità e rischi; dobbiamo quindi tenere ben presenti GLI INDISCUSSI BENEFICI che una soluzione “Win Win” come questa può apportare sia all’azienda sia ai lavoratori, senza  però perdere di vista che

FARE SMART WORKING ED OTTENERE MIGLIORAMENTI IN TERMINI DI EFFICIENZA SIA DELLE PROCEDURE SIA DEI PROCESSI, SODDISFAZIONE DEL PERSONALE, RISPARMIO,…  NON DIPENDE DAGLI STRUMENTI CHE UTILIZZIAMO, MA DA COME SIAMO IN GRADO DI DIMENSIONARE, ACCORPARE, ORGANIZZARE I NOSTRI PROCESSI INTERNI.

FARE SMART WORKING PER OTTENERE REALI BENEFICI RICHIEDE UN CAMBIO DI MENTALITA’ ED UNA RIORGANIZZAZIONE CHE VA DI MOLTO AL DI LA’ DELLE IDEE “E DAL BUON SENSO” CHE POSSIAMO METTERE IN CAMPO, MA RICHIEDE UNA RIFLESSIONE RIGOROSA, UNA PIANIFICAZIONE DEI NUOVI PROCESSI METICOLOSA ED UNA METODOLOGIA SNELLA E MODERNA

Gli strumenti non bastano se non abbiamo rivisto i processi, ma possono essere utili… strumenti (gratuiti e non) per Smart Working

Gratuiti

  • CLASSROOM di Google – Collaborazione Team
  • EVERNOTE – Collaborazione Team
  • GERM – Gestione di progetti
  • HANGOUT di Google – Videoconferenza, chiamate, messaggi, condivisione dello schermo
  • KEEP di Google – Gestione di progetto
  • GOOGLE DRIVE di Google – Google Drive consente agli utenti di creare, archiviare, accedere, modificare e condividere file online. Le persone possono creare PPT, Excels e Doc direttamente online. Più persone possono lavorare contemporaneamente sullo stesso file. Google Drive è anche un ottimo strumento per condividere materiale.
  • SLACK – Piattaforme di collaborazione per team (videoconferenze, riunioni online, condivisione di materiale …)
  • SYGMA CONNECT – Connessione remota – consente di collegarsi remotamente da qualsiasi luogo al proprio computer o server in ufficio
  • TEAMS di Microsoft – Collaborazione in team, videoconferenza, messaggi, chat, eventi online, gestione dei progetti
  • WEBEX di Cisco – Videoconferenza, riunioni online, condivisione dello schermo e webinar

A pagamento

  • G SUITE di Google – permette di interagire con fogli di calcolo, documenti di testo, presentazioni… lavorando sia su Cloud sia in locale. Collaborazione in team, videoconferenza, messaggi, chat, eventi online, gestione dei progetti
  • OFFICE 365 di Microsoft – La più nota suite per ufficio, integrata a diversi programmi per collaborazione in team, videoconferenza, messaggi, chat, eventi online, gestione dei progetti

Lo smart Working è solo una delle tendenze che andremo ad esaminare, presto parleremo anche di vendite online, di innovazione digitale, di connessioni 4.0…; per dubbi o domande su come implementare con successo una strategia di Smart Working EFFICACE ED EFFICIENTE contattateci su news@adisoft.it 

2020-04-05T01:08:40+00:00